In attesa del big match esterno contro Montesacro del 12 gennaio, i biancoverdi si confermano in vetta al girone a punteggio pieno.

L'ultima partita dell'anno é stata piú complicata del previsto, ma i ragazzi di Coach Guidarelli se la aggiudicano grazie alla "tigna" mostrata per tutti i 40 minuti di gioco. Gli ospiti si dimostrano squadra tonica e coriacea, capace di impegnare duramente la Spes sin da inizio incontro... emblematico il loro parziale di 7-0 ad inizio gara. Tuttavia la Spes, nonostante la pesante assenza di Teto Cegna e la lieta mancanza di Vincenzo U iocature Palermo, riesce a rimettere in carreggiata la partita e ribaltare il risultato, chiudendo in vantaggio sia la prima che la seconda frazione di gioco. I primi 20 minuti si chiudono sul +8 biancoverde. Al rientro in campo, gli ospiti continuano a credere nell'impresa e fino all'inizio dell'ultimo quarto lottano arrivando anche al -4, ma a quel punto la difesa mentanese sale di giri e obbliga gli avversari a scelte affrettate e sbagliate. Guida la riscossa Francesco Il Toro Mazzuccato, che ingaggia uno scontro fisico epico contro il centro di 2.08 cm avversario. Ancora benone il terzetto Grossi-Sgalippa-Foroni e il playmaking di Luchetto Nardangeli; di livello anche l'apporto di Davide Il Pek Dipietrantonio e dei pretoriani biancoverdi D'Offizi e Di Marcello. Venendo alle note spiacevoli della serata, va indubbiamente segnalata l'ennesima bomba da 3 di Fabio Il_Mai_Domo Alessandroni che, appena entrato in campo, scaglia il tiro dalla lunga distanza che vale il +17 conclusivo... il concetto di Pallacanestro come lo abbiamo conosciuto fino ad oggi vacilla sotto i colpi micidiali del paffutello giovanotto. La situazione é grave, ma non gravissima. Nel frattempo AVANTI SPES


 

Arsenal

like button